Crea sito

Versi umani di Flavia Novelli

Una raccolta di poesie per tradurre in versi poetici il lamento di una società che rischia di perdere la propria umanità. Alla violenza del linguaggio che pervade il dibattito pubblico e l’agorà virtuale dei social, con forme espressive a volte così primitive e istintive da ricordare i versi animali, la poesia può (e deve) contrapporre versi umani, richiamando all’uso della riflessione, del sentimento e dell’empatia. Del resto, come sosteneva John Keating, “Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana”. A ricordarci che siamo tutti membri della stessa razza umana, è arrivato un piccolo, invisibile, nemico, un virus che ha stravolto le nostre esistenze, mostrandoci tutti ugualmente fragili e indifesi, ma forse più empatici e solidali.
Poesie che parlano dunque di indifferenti e odiatori seriali, ma soprattutto di migranti, di emarginati, di donne e bambini/e vittime di violenza, di persone colpite da un virus letale e di altre che spendono la propria vita per contrastarne gli effetti e la diffusione, nel tentativo di suscitare delle emozioni che possano restituire nomi, volti e storie a chi è spesso considerato solo un numero o un’entità astratta.

Editore: Progetto Cultura Editore

Link di Acquisto